lunedì 23 dicembre 2013

Speciale biscotti per Natale!

Ciao a tutti,

spero di essere ancora in tempo per proporvi qualche ricetta per biscottini che faranno felici voi e parenti e amici ai quali li regalerete!!

Un caro abbraccio e buon Natale a tutti quelli che mi leggono con affetto... e anche agli altri, siamo buoni và, è Natale!!! ;-)

Stelline alla marmellata



·         100 gr di zucchero a velo
·         280 gr di burro t.a.
·         150 gr di farina "00"
·         150 gr di farina di mandorle
·         12,5 gr di rum
·         125 gr di tuorli cotti
·         cannella in polvere
·         buccia di limone grattugiata
·         marmellata a piacere
·         sale

Montare il burro con lo zucchero a velo, un pizzico di sale e gli aromi fino ad ottenere un composto spumoso, quindi unire i tuorli passati al setaccio e per ultime le farine, lavorando ancora solo fino ad incorporarle.
Per realizzare le stelline, potete usare uno sparabiscotti, oppure fa riposare il composto in frigo almeno due ore, stenderlo delicatamente tra due fogli di carta forno infarinati, quindi intagliarvi le stelline; a questo punto, disporre sulla teglia con carta forno, praticare sulla superficie una piccola "conca" con le dita, adagiarvi un po' di marmellata e cuocere a 180° per 15 minuti circa.
Lasciar raffreddare, quindi spolverare di zucchero a velo e ultimare ponendo al centro un'altra piccola quantità di marmellata.


Alberello di biscotti



·         Pasta frolla

Per la glassa reale
·         150 gr di zucchero a velo
·         100 gr di albumi

·         Codette colorate per decorare

Per realizzare gli alberelli io utilizzo un set di tagliabiscotti della Tescoma, composto delle seguente forme (che potete acquistare anche sfuse, se non trovate il set): 8 stelle a sei punte di dimensioni crescenti, un tondo e una stella piccola con un prolungamento che funge da piedistallo (in mancanza, potete realizzare la forma su un cartoncino spesso, ritagliarla e utilizzarla come formina).
Preparare la pasta frolla come indicato nella ricetta. Lasciar riposare in frigo, quindi stendere, intagliare per ogni albero le 8 stelle, 8 tondini e la stella puntale. cuocere a 180° per 10-15 minuti e lasciar raffreddare.
Per la glassa, basta montare a lungo lo zucchero con gli albumi (a piacere, dividere in ciotoline e colorare con coloranti alimentari). La glassa si asciuga se rimane esposta all'aria, per cui, quando non viene utilizzata, è consigliabile coprire la ciotola che la contiene con uno strofinaccio bagnato e strizzato; in questo modo, potrete utilizzarla anche per due giorni di fila. 
Eccoci arrivati alla fase che richiede una buona dose di pazienza: per realizzare gli alberi, occorre impilare i biscotti, partendo da un dischetto e alternando ogni stella a un dischetto (per ottenere un maggiore effetto di "tridimensionalità"), utilizzando la glassa come "colla", procedendo così: partire da un dischetto, stendervi la glassa, adagiarvi la stella più grande, spalmare un lato di un dischetto con la glassa e disporlo quanto più possibile al centro della stella, premendo leggermente, quindi stendervi altra glassa, adagiarvi sopra la seconda stella più grande e procedere fino ad arrivare in cima, concludendo con la stella puntale. A questo punto occorre lasciar indurire bene gli alberelli e poi passare alle decorazioni (parte divertente ma sempre di pazienza!). Disporre la glassa in dei conetti realizzati con la carta forno, tagliarne molto sottile la punta e utilizzarli per decorare a piacere, ad esempio seguendo il contorno delle stelle che formano gli alberelli, oppure realizzando dei filamenti da una stella all'altra; cospargere con le codette e lasciar indurire; si può procedere anche ad una seconda fase decorativa per ispessire la glassa.
A questo punto dovrete lasciar indurire nuovamente, quindi potrete impacchettare i vostri capolavori adagiandoli su fogli di carta trasparente (quella utilizzata per i cesti natalizi), decorando con la paglia (sempre quella di plastica usata per i cesti) e chiudendo in cima con pinzatrice e nastri... e infine godervi la reazione ammirata di parenti e amici!

Vi ricordo infine che qui potrete trovare altre ispirazioni per i vostri dolci regali:

  • Baci di dama
  • Biscotti ai fichi
  • Biscotti avena e uvette
  • Biscotti di farro alle nocciole
  • Cantucci
  • Cocchini
  • Cookies al burro di arachidi
  • Diamantini
  • Dolcetti al cocco
  • Dolcetti al Vin Santo
  • Fave dei morti
  • Frollini alle mandorle
  • I biscottini dei fratelli F.

  • giovedì 21 novembre 2013

    Biscottini integrali

    Buongiorno a tutti,

    oggi è la volta di una ricetta per dei biscottini integrali che faranno leccare i baffi a voi e ai vostri familiari all'ora della colazione, del tè pomeridiano, durante gli attacchi di fame... La realizzazione è davvero semplicissima, non lasciatevi spaventare dalla lunga lista di ingredienti perché... ne vale davvero la pena!!
    Inoltre potrebbero essere un'ottima idea se già state cominciando a pensare alle scatole di biscotti da regalare ai vostri cari per Natale...
    A casa mia hanno superato la prova di entrambi i fratelli, il che non è facile per cui... provate anche voi!!

    Biscottini integrali



    ·         140 gr di farina integrale
    ·         100 gr di farina “00”
    ·         80 gr di farina integrale di farro
    ·         60 gr di farina di mais
    ·         60 gr di fiocchi d’avena
    ·         150 gr di uvette o gocce di cioccolato
    ·         2 uova
    ·         250 gr di burro t.a.
    ·         250 gr di zucchero di canna
    ·         2 cucchiai di malto o miele
    ·         1 bustina di lievito in polvere per dolci
    ·         sale

    Unire in una ciotola la farina "00" setacciata con il lievito, le farine integrali, la farina di mais, i fiocchi polverizzati, lo zucchero di canna e il burro, amalgamare grossolanamente con le mani, quindi unire il malto, le uova e le uvette, impastare bene e far riposare l'impasto ottenuto in frigo, avvolto nella pellicola, per almeno un'ora.
    Riprendere l'impasto, trasferirlo sulla spianatoia leggermente infarinata, stendere e tagliare con le formine.
    Disporre i biscottini distanziati su una teglia con carta forno e cuocere a 180° per 15 minuti, finché non assumono un bel colore dorato.
    E buona colazione!

    venerdì 25 ottobre 2013

    Tiramisù cupcakes

    E fu così che ...


    ... anche stavolta l'estate cedette il testimone e l'autunno cominciò la sua rincorsa verso l'inverno ...
    ... gli alberi cominciarono a perdere le foglie e le vallate si vestirono di rossi, ruggine, ocra e terra di Siena bruciata...
    ... le piccole b loggher ripresero ad accendere le stufe nelle case di campagna e i termosifoni in quelle di città, a riaccendere il forno per panificare/pasticciare/dolcificare e cercare di deliziare/aumentare la circonferenza vita/girocoscia di parenti/amici/colleghi ...
    ... vi vorrei proporre questa ricettina, perché non so come, ma a me il caffè mi ricorda l'autunno, il mascarpone mi sembra il formaggio più adatto per farci affrontare i primi freddi con una sferzata di energia, e la spolverata di cacao sul cucuzzolo non mi ricorda niente né mi sembra niente, però ci sta da Dio, e quando ci vuole ci vuole!!
    ... anche i lettori si cimentarono nella realizzazione della deliziosa ricetta (rivisitazione di una ricetta di Valentina Gigli) dei ...

    Tiramisù cupcakes

    

    ·    180 gr di burro t.a.
    ·    180 gr di zucchero semolato extra-fine
    ·    3 uova
    ·    180 gr di farina “00”
    ·    10 gr di caffè liofilizzato
    ·    1/3 di cucchiaino di lievito per dolci
    ·    50 gr di latte circa
    ·    100 gr di gocce di cioccolato (fac)
    ·    sale

    Per decorare
    ·    250 ml di mascarpone
    ·    100 ml di panna fresca
    ·    70 gr di zucchero a velo
    ·    cacao in polvere amaro


    Miscelare le farine insieme con il lievito.

    Scaldare il latte e sciogliervi il caffè liofilizzato.

    Sbattere il burro con lo zucchero e un pizzico di sale. Unire le uova, uno per volta, alternate ad un cucchiaio di farina e lievito, quindi unire la farina tutta insieme e amalgamare con il cucchiaio di legno.

    Unire il latte con il caffè, quindi amalgamare, fino ad ottenere un composto cremoso ma consistente, unendo altro latte se necessario; unire da ultimo le gocce e disporre l’impasto in 12-15 pirottini disposti nell’apposito stampo per muffin e infornare a 170-180° per 15-20 minuti.

    Lasciar raffreddare.

    Montare con le fruste il mascarpone con la panna, quindi unire lo zucchero, continuare a montare fino ad incorporarlo e disporre in un sac-à-poche con bocchetta liscia Ø 1 cm circa e conservare in frigo.

    Al momento di servire, decorarvi la superficie dei dolcetti con il composto e spolverare leggermente di cacao.

    venerdì 27 settembre 2013

    Ciambellone all'anans





    Ciao a tutti!!!

    Eccoci a fine settembre, e siamo ormai a pieno ritmo con ufficio, scuola, impegni vari...
    E allora, per cominciare al meglio la giornata, continuiamo la serie delle torte per la colazione con questo delizioso ciambellone all'ananas!
    La ricetta è una rivisitazione del ciambellone che trovate qui, ma in questo caso l'acqua viene sostituita con lo sciroppo dell'ananas... davvero di facile realizzazione e buonissimo, provare per credere!!!

    Ciambellone all’ananas

    ·         
    ·         250 gr di farina “00”
    ·         250 gr di zucchero
    ·         130 gr di olio di semi di girasole
    ·         3 uova
    ·         una confezione di ananas a fette sciroppato
    ·         una bustina di lievito per dolci
    ·         sale
    ·         farina e burro per lo stampo

    Sbattere il burro con lo zucchero, unire la buccia dell’arancia e sbattere ancora un po’.
     Montare con le fruste le uova con lo zucchero e un pizzico di sale per qualche minuto, quindi incorporare la farina setacciata con il lievito, 130 gr di succo d'ananas e l'olio.
     Versare in uno stampo da ciambellone a cerniera apribile imburrato e infarinato e disporre in bell'ordine sulla superficie le fette di ananas.
     Cuocere a 180°C per 50 minuti, quindi lasciar raffreddare e servire spolverizzato di zucchero a velo.
     E... buon appetito!

    lunedì 2 settembre 2013

    Plumcake speciale per la colazione



     Come forse avete avuto modo di capire in questi due (e passa...) anni di blog, io ADORO i dolci semplici e sofficiosi per la colazione, quelli per intenderci che ricordano la torta di mele della nonna. Il plum-cake, tra questi, è quello che prediligo: da quando ho scoperto la ricetta base (che trovate qui) non passa mese che non mi metta con le mani in pasta per provare versioni sempre nuove utilizzando la frutta di stagione. Una variante veramente deliziosa e originale, anche se comunque molto semplice, è quella che vi propongo nella ricetta di oggi: l'asprigno del succo di arancia mitiga il sapore forte del burro e rende questo tipico dolce inglese, che a qualcuno potrebbe sembrare troppo... "untuoso",  più delicato e adatto anche ai palati che non vanno pazzi per il gusto "troppo dolce". La ricetta è facile e veloce, per cui credo non ci sia affatto bisogno di dirvi... provatela!!

    Plum-cake arancia e cranberries
    di Valentina Gigli

    ·         215 gr di burro t.a.
    ·         265 gr di zucchero
    ·         215 gr di farina “00”
    ·         50 gr di farina di mandorle
    ·         3 uova
    ·         1 cucchiaino di lievito per dolci
    ·         100 gr di cranberries secchi
    ·         scorza di un’arancia grattugiata
    ·         6 cucchiai di succo d’arancia

    Sbattere il burro con lo zucchero, unire la buccia dell’arancia e sbattere ancora un po’.
     Setacciare la farina con il lievito.
     Unire al composto le uova, alternandole ad un cucchiaio di farina, quindi unire le farine, incorporandole dal basso verso l’alto, il succo d’arancia (se risultasse poco morbido, unire altro succo o un po’ di latte) e i cranberries.
     Disporre il composto in uno stampo da plum-cake imburrato e infarinato e cuocere a 180° per 25/30 minuti.

     Miscelare 3 cucchiai di zucchero a velo con 1-2 cucchiai di succo d’arancia e glassarvi il dolce, disponendolo sulla griglia.

    lunedì 26 agosto 2013

    Fine estate, tempo di... more!!!

     E rieccoci all'appuntamento con la dolcezza!!!


     Come sono andate le vacanze? Qualcuno è ancora in giro, qualcuno sarà appena partito, e qualcun altro, come me... è appena rientrato al lavoro!!! :-(
     Per tirarsi su, o rallegrarsi ancora di più se si è ancora in vacanza, propongo un dolce che dire favoloso è riduttivo! Si tratta di una crostata frangipane con frolla e ripieno all'olio, un frangipane insomma un po' diverso dal classico, che potrete trovare qui, e che vi consiglio di provare perché risulta davvero particolare e insolito. Il risultato è dal sapore forte e "corposo", per cui vi consiglio di contrastare questa caratteristica con una copertura di frutta acidula, come le more previste dalla ricetta originale, un frutto meraviglioso che in questo periodo la natura ci regala in abbondanza, oppure qualsiasi altro frutto di bosco o le fragole, o perché no, una marmellata al limone o alle arance amare... insomma, date pure libero sfogo alla fantasia, ma non mancate di provare questa squisita...

    Torta frangipane di more selvatiche al vino rosso
    di de Riso


    Per le more semicandite:
    ·      500 gr di more selvatiche
    ·      100 gr di liquore alla vaniglia
    ·      250 gr di acqua
    ·      750 gr di zucchero
    ·      1 bacca di vaniglia
    ·      buccia di 1 limone grattugiata

    Per la confettura di more selvatiche al vino rosso:
    ·      250 gr di more selvatiche
    ·      150 gr di zucchero
    ·      75 gr di vino rosso

    Per la pasta frolla all’olio extra-vergine d’oliva:
    ·      500 gr di farina “00”
    ·      250 gr di zucchero di canna
    ·      100 gr di olio evo dolce
    ·      60 gr di tuorli (3)
    ·      125 gr di acqua
    ·      12 gr di lievito in polvere per dolci
    ·      ½ bacca di vaniglia
    ·      buccia di 1 limone grattugiata

    Per la crema frangipane all’olio:
    ·      150 gr di olio evo
    ·      140 gr di mandorle in polvere
    ·      3 mandorle amare
    ·      100 gr di fecola
    ·      140 gr di zucchero di canna (io 100 gr)
    ·      300 gr di panna fresca
    ·      1 bacca di vaniglia
    ·      buccia di 1 limone grattugiata

    Per le more semicandite, unire il liquore alle more e far raffreddare in frigo per un'ora. Nel frattempo, portare ad ebollizione l'acqua con lo zucchero, la vaniglia e la buccia del limone e far bollire per 5 minuti. Far raffreddare e unire alle more, girare bene e lasciar riposare per una settimana, mescolando una volta al giorno.
    Per la confettura, mettere in un pentolino le more con lo zucchero e il vino, portare ad ebollizione e cuocere finché, disponendo un cucchiaino del composto su un piatto, non assume la consistenza della confettura (105°C se avete un termometro). Potete conservarla nei vasetti sterilizzati se decidete di realizzarne in grande quantità.
    Per la frolla, emulsionare l'olio con i tuorli, il succo di limone e un pizzico di sale; far riposare il composto in frigo per un'ora circa, quindi unire lo zucchero e l'acqua, emulsionare con la frusta e aggiungere in due tempi la farina setacciata con il lievito e gli aromi, quindi impastare per pochi minuti. Stendere tra due fogli di carta forno, infarinando bene, e lasciar riposare in frigo.
    Per la crema, emulsionare l'olio con una miscela di farina di mandorle e fecola, quindi unire lo zucchero, la bacca di vaniglia, la buccia di limone e la panna ed amalgamare bene.
    Foderare con la frolla uno stampo a cerniera apribile, stendervi un velo di marmellata, versarvi la crema e cuocere a 170°C per un'ora circa; lasciar raffreddare, quindi sformare, stendervi altra confettura e decorare con le more semicandite.

    venerdì 2 agosto 2013

    Quick & easy - Tortini ananas e noci

     Ebbene sì amici, anche quest'anno le tanto agognate vacanze sono arrivate!!

    Lunedì si parte per la Sicilia, ma non avrei potuto lasciarvi senza una ricettina per le vostre colazioni!
    Che aspettate?? Prendete carta e penna e mettetevi al lavoro, questi deliziosi dolcetti sono pronti in cinque minuti... più il tempo di cottura!!

    Tortini ananas e noci


    ·         3 tuorli
    ·         130 gr di zucchero
    ·         100 gr di burro t.a.
    ·         250 gr di farina “00”
    ·         una confezione di ananas sciroppato
    ·         latte q.b.
    ·         100 gr di noci
    ·         una bustina di lievito per dolci
    ·         sale

    Setacciare la farina con il lievito.
    Montare il burro con lo zucchero e un pizzico di sale, quindi unire i tuorli e continuare a montare; incorporare delicatamente la farina, alternandola allo sciroppo dell’ananas (e unire anche il latte se fosse necessario).
    Unire infine le noci spezzettate grossolanamente, un pizzico di sale e l’ananas tagliata a pezzetti. Versare in piccoli stampini e cuocere a 180° per 15/20 min.

    venerdì 19 luglio 2013

    Le crostate per l'estate

    Salve a tutti i miei cari lettori!!



     Dopo una luuunga assenza, spero di farmi perdonare pubblicando non una, ma due ricette, legate da un denominatore comune, sono entrambe crostate e sono perfette per l'estate!!
     Per entrambe, la ricetta della frolla la trovate qui, si tratta di una frolla abbastanza morbida, in modo che la base della crostata non rimanga troppo croccante e slegata rispetto alla farcitura cremosa. Dopo aver preparato la pasta, lasciatela riposare in frigo (con il caldo di questi giorni, non meno di 1-2 ore), quindi stendetela non troppo sottile, foderatevi uno stampo da crostata, bucherellatela, coprite con un foglio di carta forno e dei pesetti (in mancanza degli appositi fagioli in ceramica o di legumi secchi, potete usare anche il riso) e cuocete a 180° per 20 minuti circa (deve rimanere abbastanza morbida, anche se cotta).
     Per la farcitura, lascio a voi la scelta... meglio con frutta e gelatina al limone o con melone e gelatina al porto?? :-D

    Crostata di frutta con crema al limone


    Per la crema
    ·         un limone
    ·         un uovo e un tuorlo
    ·         300 gr d’acqua
    ·         200 gr di zucchero
    ·         50 gr di fecola
    ·         Frutta fresca per decorare (fragole, kiwi, pesche, …)
    ·         Gelatina di albicocche

    In un pentolino amalgamare l’acqua con lo zucchero, la scorza grattugiata e il succo del limone, quindi unire l’uovo e il tuorlo e la fecola, amalgamare, portare ad ebollizione, quindi trasferire immediatamente in una ciotola, coprire a contatto con la pellicola e lasciar raffreddare.
    Adagiare la crema a temperatura ambiente sulla base, disporvi in bell’ordine e secondo il proprio gusto la frutta, affettando sottilmente i frutti più grandi e lasciando interi quelli piccoli (come i frutti di bosco), quindi lucidare con la gelatina e far raffreddare in frigo per almeno due ore, in modo che tutti i sapori si armonizzino.


    Crostata di melone con gelatina al porto
    (di Anna Moroni)


    ·         Crema pasticcera
    ·         Un melone maturo ma sodo
    Per la gelatina
    ·         150 ml di porto
    ·         6 gr di colla di pesce
    ·         15 gr di zucchero

    Preparare la crema come da ricetta e lasciarla raffreddare.
    Disporre sulla base, quindi decorare con le fettine di melone disposte a raggiera.
    Per la gelatina, ammollare la colla di pesce, quindi strizzarla e fonderla in un pentolino con poco porto. Unire al porto la gelatina fusa e lo zucchero e versare delicatamente sulla superficie. Lasciar raffreddare in frigorifero e servire.

    venerdì 21 giugno 2013

    5 minuti - Biscotti avena e uvette

    Ciao a tutti!

    Con la canicola di questi giorni, forse l'unico alimento dolce che ci può attirare è un bel gelato, ma se al mattino qualcuno sentisse comunque il bisogno di una carica di energia e dolcezza che duri per tutta la giornata, io vi consiglio di provare questi deliziosi, semplici e veloci bisconttini e... vi garantisco che non ve ne pentirete!

    Biscotti all’uvetta


    ·         300 gr di farina
    ·         120 gr di fiocchi d’avena
    ·         180 gr di zucchero di canna
    ·         120 gr di burro t.a.
    ·         250 gr di uvetta
    ·         2 uova
    ·         5 gr di bicarbonato
    ·         aromi a piacere (bacca di vaniglia, cannella e/ o buccia di limone grattugiata)
    ·         sale

    Setacciare la farina con il bicarbonato.
    Sbattere il burro con un pizzico di sale, lo zucchero e gli aromi, fino ad amalgamarli bene. Unire un uovo e un cucchiaio di farina, amalgamare, quindi aggiungere l’altro uovo, un cucchiaio di farina e amalgamare bene; unire l’avena e la farina, sbattere bene, aggiungere le uvette e incorporarle bene.
    Far riposare in frigo per 30 minuti, quindi dividere a pezzetti e disporli leggermente distanziati su una teglia con carta forno.
    Cuocere a 180° per 15-18 minuti, finché non risultano ben dorati, quindi togliere e lasciar raffreddare su una griglia.
    E buona colazione/ tè/ pausa caffè!!!