martedì 25 aprile 2017

La mia pasta sfoglia spiegata passo a passo

Buon 25 aprile a tutti!
 Questo giorno di festa mi concede finalmente un po' di tempo libero da dedicare ad una ricetta che volevo pubblicare da tempo, ma che ha richiesto un po' di pazienza per riuscire a realizzare le foto, secondo me fondamentali per far capire bene le varie fasi di lavorazione.
 La pasta sfoglia è una ricetta base che non ha bisogno di presentazioni, composta solo di farina, burro, sale e acqua, quindi da ingredienti semplicissimi, che però lavorati nel modo giusto permettono ai vari strati della pasta di sollevarsi in cottura consentendone la croccantezza. Si adatta benissimo a preparazioni sia dolci che salate, e in queste ultime secondo me dà il suo meglio gustata rigorosamente calda (o comunque tiepida) di forno. Si ritiene in genere che la preparazione sia troppo difficile, per cui si preferisce acquistarla già pronta per l'utilizzo al supermercato, ma io che ho cominciato a cimentarmi nella sua preparazione da quando avevo 15 anni posso dire che è fattibilissima anche in casa, ci vuole solo un po' di pazienza in quanto ogni 2/3 "giri" la pasta va fatta riposare per una mezzoretta in frigo.
 Per chi si volesse cimentare, ecco a voi la preparazione passo dopo passo!

Pasta sfoglia

 ·         250 gr di farina "0"
 ·         220 gr di burro freddo
 ·         acqua q.b.
 ·         sale

 Impastare 220 gr di farina con una noce di burro, un pizzico di sale e acqua q.b.


 Formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e far riposare in frigo per 30 minuti, lasciando il burro rimasto fuori dal frigo.


 Prima di togliere il panetto di farina dal frigo, impastare il burro con la restante farina dandogli la forma di un quadrato schiacciato.
 Stendere il panetto di farina dandogli una forma quanto più possibile quadrata.


 Disporre al centro il burro e ripiegarvi sopra le punte del panetto di farina, in modo da coprire completamente il burro.


 Infarinare bene il piano di lavoro, girare al contrario l'impasto e stendere rettangolare, facendo attenzione a non far fuoriuscire il burro.


 Dare 3 pieghe chiudendo a libro.


 Avvolgere nella pellicola e lasciar riposare in frigo per 30 minuti.
 Girare nuovamente al contrario, stendere rettangolare e dare 4 pieghe.


 Girare al contrario, stendere e dare 3 pieghe, quindi far riposare in frigo per 30 minuti.
 Ripetere ancora pieghe, riposo e pieghe: a questo punto è pronta per l'utilizzo.

 NB1: Infornare la pasta sfoglia fredda di frigorifero così la sfogliatura risulterà migliore. Se si prepara una quiche, ad esempio, consiglio di stendere la pasta nello stampo e lasciarla almeno 10 minuti in frigo prima di infornare.
 NB2: la pasta sfoglia deve essere cotta sempre in forno caldo a 200°C, mai più basso, in questo modo si scalda subito e sfoglia, altrimenti si sicoglierebbe un po' e la sfogliatura non risulterebbe perfetta.

 Per qualsiasi dubbio o curiosità contattatemi...  E buona pasta sfoglia a tutti!

8 commenti:

  1. complimenti e' uno spettacolo!!!|Baci Sabry

    RispondiElimina
  2. Che bella spiegazione, grazie mille!

    RispondiElimina
  3. IO sono veramente una lazzarona!!
    Non ho mai preparato la pasta sfoglia in casa..
    Grazie del passo passo veramente chiaro e...
    compliments!!!

    RispondiElimina
  4. Devo dire bravissima con tutti i passaggi importanti, grazie

    RispondiElimina
  5. Complimenti sia per il risultato e per le spiegazioni!!!

    RispondiElimina
  6. i post con ricetta base spiegate passo passo sono utilissimi e preziosi, grazie per questa bella condivisione. Un saluto

    RispondiElimina
  7. Bravissima, una ricetta base molto utile!!!

    RispondiElimina
  8. ciao cara, ti seguo anche io con piacere.. mai fatta la sfoglia :)

    RispondiElimina