lunedì 27 aprile 2015

Arrosto di maiale con sformatini di broccoli

Salve a tutti, oggi vi propongo una ricetta salata, un arrosto di maiale perfetto per questo periodo di transizione dal freddo invernale alla bella stagione, un periodo che ci riserva ancora delle giornate freddine e piovose, in cui l’idea di riscaldarsi con un bel piatto corroborante è davvero allettante.
Questo arrosto è l’ideale per il pranzo della domenica e può essere preparato con il taglio di maiale che preferite, ad esempio il filetto oppure l’arista (che ho usato io), avendo l’accortezza di modificare i tempi di cottura (un filetto impiegherà 40 minuti, l’arista circa 1 ora); inoltre l’arista è più grande del filetto, per cui con un unico pezzo potete adattare la ricetta per 6/ 8 persone, mentre se volete usare il filetto ve ne occorreranno due pezzi. Potete servire l’arrosto a piacere con delle verdure glassate, con le sempre apprezzate patate al forno oppure con gli sformatini di broccoletti che vi propongo.
Insomma come sempre il consiglio è quello di seguire la ricetta dando però anche spazio alla fantasia per ottenere il piatto che più si avvicina ai gusti vostri e dei vostri cari!

Arrosto di maiale alle prugne con sformatini di broccoli
Ingredienti per 4 persone

Per l’arrosto


    ·         1 filetto o arista di maiale da 700/ 800 gr
    ·         5/6 prugne secche
    ·         5/6 mandorle con la buccia
    ·         prezzemolo, salvia e rosmarino
    ·         vino bianco
    ·         olio     
    ·         sale e pepe

Inserire in ogni prugna una mandorla al posto del nocciolo.
Praticare un taglio profondo nel senso della lunghezza sulla carne e farcire con le erbe tritate e le prugne, quindi rotolare, passare nel trito di erbe e nel pepe, legare, rosolare in un tegame che possa andare in forno, sfumare con il vino, salare e infornare a 180° (serviranno circa 40 minuti per il filetto e un’ora per l’arista).

Per gli sformatini


    ·         broccoletti siciliani
    ·         3 uova
    ·         crema di latte
    ·         parmigiano
    ·         aglio
    ·         peperoncino
    ·         olio
    ·         1sale e pepe

Sbollentare appena i broccoletti e ripassarli in padella per qualche minuto con olio, aglio, peperoncino e sale q.b, quindi tritarli grossolanamente con la mezzaluna. Unire le uova sbattute con 2/3 cucchiai di crema di latte e 2 cucchiai di parmigiano, regolare di sale e disporre negli stampini di alluminio usa e getta imburrati.
Cuocere a 180° per 20/ 30 minuti.

giovedì 9 aprile 2015

Mousse di cioccolato

Dopo una lontananza così lunga, il pensiero di non tornare più, un parziale abbandono di pentole e padelle e un’apatia generalizzata anche ad altri settori della mia vita… alla fine ho deciso di riprovarci, di rimettermi a scrivere per voi, di sforzarmi di condividere quello che di buono riesco a fare in cucina donando un po’ di felicità a chi mi sta vicino… e poi ve lo dovevo, incredibilmente le visite al blog in questo lungo periodo di latenza non solo non sono diminuite, ma sono addirittura aumentate, raggiungendo quasi quota 20.000 nel mese di dicembre… davvero un bel traguardo! Grazie a tutti voi che avete continuato a leggermi con affetto, curiosità e, spero, attesa di ritrovarmi… beh dunque, rieccomi qui, con l’auto-augurio che non sia solo un canto del cigno ma l’inizio di una nuova lunga serie!
Venendo alla ricetta… quanti di voi hanno uova su uova di cioccolato avanzate e sono alla disperata ricerca di mezzi per smaltirle? Beh, la mousse di cioccolato è la risposta alle vostre domande, nella sua semplicità di ingredienti e di realizzazione si presta per un riciclo coi fiocchi. Ma di quale cioccolato stiamo parlando!? Nel dubbio, trovate le ricette della mousse per le tre varianti!
E se vi è avanzata anche la colomba, qui trovate un crumble da leccarsi i baffi ;)

Mousse di cioccolato


Per la crema inglese
·   150 gr di panna
·   150 gr di latte
·   60 gr di (3) tuorli
·   30 gr di zucchero

Dosi per la mousse di cioccolato bianco
·   150 gr di crema inglese
·   4 gr di gelatina
·   250 gr di cioccolato bianco
·   225 gr di panna semi-montata

Dosi per la mousse di cioccolato al latte
·   150 gr di crema inglese
·   3 gr di gelatina
·   275 gr di cioccolato al latte
·   225 gr di panna semi-montata

Dosi per la mousse di cioccolato fondente
·   150 gr di crema inglese
·   215 gr di cioccolato fondente
·   250 gr di panna semi-montata

Per la crema inglese, portare ad ebollizione il latte con la panna. Sbattere i tuorli con lo zucchero, versarvi i liquidi e rimettere sul fuoco, mescolando, e portare ad una temperatura di 82/84° C (la crema si sarà addensata leggermente e la schiuma in superficie comincerà a scomparire). Versare in una ciotola e lasciar raffreddare.
Per la mousse di cioccolato al latte o bianco: ammollare la gelatina in acqua fredda per almeno 10 minuti. Fondere a bagnomaria il cioccolato. Sciogliere la gelatina sul fuoco con poca crema inglese. In un recipiente capiente, amalgamare la crema inglese, la gelatina fusa e il cioccolato, quindi incorporare delicatamente la panna.
Per la mousse di cioccolato fondente: fondere a bagnomaria il cioccolato. In un recipiente capiente, amalgamare la crema inglese e il cioccolato, quindi incorporare delicatamente la panna.

Versare in delle ciotoline o in dei grossi bicchieri a calice, alternando a piacere con biscottini, meringhette colorate, frutta secca, quindi lasciar raffreddare 2 ore in frigorifero prima di consumare.

lunedì 1 settembre 2014

(Fine) Estate, tempo di... Granita al limone!

In questa estate che non è mai davvero cominciata e che sta già quasi per volgere al termine (sic!), almeno dal punto di vista delle ferie, ormai terminate quasi per tutti salvo che per pochi fortunati, vi regalo una chicca, una di quelle ricette così semplici e buone che, quando l'avrete provata la prima volta, avrete voglia di provarla e riprovarla, perché no, anche in inverno, magari accompagnata da una fragrante brioche (trovate qui la ricetta) per replicare la colazione tipica siciliana e sentirsi trasportare come per magia nuovamente in vacanza. Armatevi di spremiagrumi e di poche ore di pazienza e preparate subito la perfetta...

Granita siciliana al limone
(della zia Santina)
·         


Unite un bicchiere di succo di limone, tre di zucchero e un litro d'acqua; disponete in un recipiente rettangolare, ponete in freezer e riprendete ogni mezzora circa, inizialmente girando con un cucchiaio e, quando risulta sufficientemente ghiacciata, raschiando con la forchetta; è pronta quando non sono più presenti parti liquide (ma il grado di "ghiacciatura" dipende anche dal gusto personale); a questo punto disponete nei bicchieri e gustate la vostra buonissima granita!


lunedì 23 giugno 2014

Crostata di mele all'alsaziana

 Dopo tanto, tantissimo tempo, finalmente riesco a postare qualcosa... e non perché manchi la voglia, ma il tempo è sempre pochissimo e impegnato in meno piacevoli attività, tanto da non permettermi neanche di preparare un post per il blogversario... e allora festeggio il buon non-blogversario con questa specialità dell'Alsazia, vista anni fa alla Prova del Cuoco e replicata con gran gioia di tutti gli assaggiatori... provate per credere, non ve ne pentirete... anche se la prossima volta spero di uscire con qualche ricetta estiva!!! :D
 E buon non-blogversario anche a tutti voi!!!

Torta di mele all'alsaziana
·         


    ·         Pasta frolla classica
    ·         4-5 mele renette
    ·         60 gr di marmellata di albicocche
    ·         50 gr di amaretti (o biscotti secchi)
    ·         100 gr di panna fresca
    ·         1 uovo e 1 tuorlo
    ·         70 gr di zucchero
    ·         rum (o marsala)

 Preparare la pasta frolla e lasciarla riposare in frigo, quindi stenderla su una spianatoia leggermente infarinata, arrotolarla sul mattarello, srotolarla su uno stampo a cerniera apribile ed eliminare l'eccesso con una rotella dentata.
 Coprire il fondo con un velo di marmellata e gli amaretti pestati all'interno di un sacchetto per surgelati e rimettere in frigo. Tagliare le mele a spicchi non troppo sottili, quindi riprendere la base, disporvi le fette in bell'ordine e infornare a 180° per 25 minuti.
 Nel frattempo sbattere l'uovo e il tuorlo con lo zucchero, unire la panna e due cucchiai di rum e versare sulla torta, rimettere in forno per altri 20 minuti, quindi lasciar raffreddare completamente prima di sformare e servire.


martedì 27 maggio 2014

Torta dolce all'ananas e... peperone!

   Cari amici,

per festeggiare questo periodo a metà tra la primavera e l'estate, vi propongo un dolce sfizioso trovato nella mia fonte inesauribile di ispirazione per quando mi viene l'irresistibile voglia di un dolce di grande effetto con il minimo sforzo, ovvero "I love torte" di Trish Deseine, che neanche stavolta ha deluso le mie aspettative con il dolce che proprio non ti aspetti, una bella...

Torta all’ananas, rum e peperone rosso
di Trish Deseine
·         


    ·         275 gr di farina "00"
    ·         250 gr di zucchero
    ·         175 gr di burro t.a.
    ·         3 uova
    ·         1/2 peperone rosso
    ·         una confezione grande di ananas a fette sciroppato
    ·         1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci
    ·         4 cucchiai d'acqua
    ·         6 cucchiai di rum bianco
    ·         sale
    ·         farina e burro per lo stampo

 Miscelare la farina con il lievito.
 Sbattere il burro con 175 gr di zucchero. Unire 1 uovo e un cucchiaio di farina, sbattendo bene per amalgamare, quindi unire le altre 2 uova uno per volta con lo stesso procedimento;  incorporare il resto della farina e amalgamare dal basso verso l'alto con una spatola. Unire 125 gr di ananas sciroppato a pezzetti, mescolare e versare in uno stampo quadrato imburrato e infarinato.
 Disporre in bell'ordine sulla superficie le fette di ananas e il peperone tagliato a fettine molto sottili.
 Cuocere a 180°C per 40/45 minuti; quando è quasi pronto, preparare lo sciroppo facendo bollire lo zucchero rimasto con l'acqua per 5 minuti, incorporare il rum, versare sul dolce e lasciar raffreddare prima di servire.
 E buon appetito!


lunedì 28 aprile 2014

E con gli avanzi di colomba?

... che ci si fa??? Niente paura, li utilizziamo per un bel dolcetto di riciclo!!!
5 minuti per farlo, 10 per cuocerlo e... quanti ve ne servono per spazzolarlo?? Si apre il toto scommesse :-)

 Crumble di fragole e colomba


·         3 fette di colomba
·         250 gr di fragole
·         zucchero q.b.
·         burro q.b.
·         panna semimontata per accompagnare

  Tagliare a pezzetti le fragole e unire 2 cucchiai di zucchero; disporre sule fondo di 4 stampi per cocotte, ricoprire con la colomba tagliata a quadrotti e qualche noce di burro e passare in forno a 180° per 10/15 minuti.
  Lasciar intiepidire per 5 minuti prima di servire con un cucchiaio abbondante di panna.
 E buon appetito!




martedì 8 aprile 2014

La colomba dolce di Pasqua

 Buongiorno a tutti,
questa volta riesco a proporvi con sufficiente anticipo la ricetta per una deliziosa e semplice colomba,vista anni fa alla Prova del Cuoco, niente a che vedere con la colomba a lunga lievitazione, che come tutti i grandi lievitati richiede giorni di lavorazione e l'utilizzo del lievito madre, parliamo invece di un dolce molto aromatico e dalla consistenza perfetta per l'inzuppo, perfetto per deliziare la vostra colazione del giorno di Pasqua e di quelli seguenti, perché il pirottino esterno e la glassa sopra mantengono questo dolce fresco come appena fatto per molti giorni... sempre che resista più di un giorno!! Se poi dovesse piacervi (e non dubito che sarà così), niente vieta di riproporlo in qualsiasi altra forma utilizzando stampi in acciaio o silicone... perciò bando alle ciance e mano alle fruste!

Colomba pasquale "sprint"
di Anna Moroni

     ·         150 gr di farina "00"
     ·         150 gr di fecola
     ·         200 gr di burro t.a.
·         150 gr di zucchero
·         4 uova
·         200 gr di liquore Strega
·         il succo di 1/2 limone
·         una bustina di lievito per dolci vanigliato
·         scorza di arancia candita
·         sale
Per la glassa di copertura
     ·         un uovo
     ·         200 gr di zucchero a velo
·         100 gr di farina di mandorle
·         mandorle a lamelle
·         granella di zucchero

  Setacciare la farina con la fecola e il lievito.   
  Ammorbidire il burro con le mani e impastarlo con lo zucchero; unire un uovo e un cucchiaio della farina setacciata e sbattere con le fruste fino ad amalgamare bene il tutto, quindi procedere nello stesso modo per incorporare il resto delle uova. Aggiungere il succo di limone, il liquore, tutta la farina e un pizzico di sale, amalgamando dal basso verso l'alto con una spatola, unire infine le scorze candite, versare in un pirottino monouso per colomba e cuocere a 180° per 30/40 minuti, facendo la prova con uno stuzzicadenti.
  Nel frattempo, sbattere l'uovo con lo zucchero a velo e la farina di mandorle, quindi ricoprire con il composto la colomba, spolverare con lo zucchero a granella e le mandorle a lamelle e far colorire in forno.


Buona Pasqua!